Ovada D.O.C.G. ” I FRATI “

Anno d’impianto: 1940-1950
Vitigno: Dolcetto
Ceppi per ettaro: 5.500
Forma di allevamento: Guyot basso tradizionale
Resa media uva per ettaro: 50 ql.

emperatura di servizio 18° C.

 

Categoria: .

Descrizione prodotto

Il Vino

Ovada DOCG “I Frati” prende il nome dal convento dei frati Gesuiti posto in cima al colle su cui è coltivata questa vigna soleggiata e generosa.

Dal colore rosso rubino intenso, all’olfatto si presenta con profumi di sottobosco e note vinose caratteristiche del territorio piemontese. Al palato rilascia un sapore asciutto e morbido con sentori di sentore di frutta.

Un vino che si presta ad essere bevuto tutti i giorni a tavola oppure in occasioni importanti, o per accompagnare un gustoso aperitivo.

Potete trovarlo già imbottigliato in bottiglie da 0.750 cl e può essere ordinato in confezioni di varie misure (3 bottiglie, 6 bottiglie, 12 bottiglie).

Per chi lo desiderasse, può anche essere acquistato in eleganti cassette di legno (magari abbinato con altri vini) per un regalo di prestigio ad un basso costo.

Coltivazione e vinificazione

I grappoli vengono diradati durante il mese di Luglio abbassando la resa a 40 ql circa per Ha, per esaltare la qualità delle uve. La vinificazione avviene con diraspapigiatura e fermentazione a contatto delle bucce con controllo della temperatura e frequenti rimontagli al fine di ottenere un giusto colore
ed un elevato estratto. La sua maturazione avviene in carati di rovere per circa 20 mesi e imbottigliato dopo aver riposato 2-3 mesi in botte di acciaio.
Viene commercializzato non prima di 6 mesi di affinamento in bottiglia.

La Denominazione di origine

Tra le più importanti denominizioni nella regione Piemonte troviamo “Dolcetto di Ovada Superiore o Ovada DOCG”, prodotta esclusivamente nella provincia di Alessandria.
Nata dal 1972 come Dolcetto di Ovada DOC, è stata riconosciuta come DOCG a partire dal 2008. Il vitigno di produzione dell’Ovada DOCG, è il Dolcetto

La coltivazione di questo vitigno avviene in terreni argillosi e calcarei, su zone esclusivamente collinari e soleggiate posizionate ad altitudini mai superiori a 600 metri s.l.m.;

Il titolo alcolometrico minimo varia tra i 12,00 ed i 12,50 gradi, con una produzione massima di uva per ettaro pari alle 6 tonnellate.

Gli abbinamenti con i piatti

Il Bricco dei Frati Ovada DOCG si abbina bene a formaggi con media stagionatura, affettati, ravioli, arrosti, selvaggina e bolliti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review “Ovada D.O.C.G. ” I FRATI “”